Le attività online del mese di marzo

Articolo tratto da Slowzine n. 9 - aprile 2021

Il numero 9 di Slowzine è consultabile online in formato pdf


Anche nel corso del mese di marzo la Condotta Slow Food Valle dell’Adige Alto Garda ha cercato di affrontare il periodo di lockdown creando occasioni di approfondimento di incontro per i propri soci. La logistica delle iniziative, così come la selezione dei prodotti è stata curata da Buonissimo di Rovereto.



26 marzo:

Degustazione birre Birrificio 5+


La Condotta è stata ospite del Birrificio 5+ nel corso delle serate di presentazione della Guida alle Birre d’Italia 2021. A distanza di qualche mese abbiamo voluto incontrare nuovamente Lucia Delvecchio per una degustazione online che ci ha permesso di riassaggiare le tipologie Blanche, Session ipa, German ale, Bock abbinate, rispettivamente al salmerino alpino Troticoltura Armanini, allo speck del contadino della macelleria Steiner in Valle Aurina, al Vezzena vecchio di Lenzi e a una cioccolata fondente.




5 aprile:

Picnic di Pasquetta

con la Comunità Frizzante


Costretti a casa dalle restrizioni della “zona rossa” abbiamo organizzato un originale picnic per scoprire le bibite della Comunità Frizzante. Si tratta di un progetto che coinvolge un gruppo di ragazzi in Vallagarina che creano bevande gassate grazie a processi partecipativi e di condivisione. Le lavorazioni vengono effettuate al Mas del Gnac di Isera. Gli ingredienti vengono scelti durante passeggiate nei prati di montagna, il risultato è il frutto di laboratori in cui gli ingredienti vengono miscelati e anche gli originali nomi dei prodotti sono scelti insieme. Ciacola, una bibita al gusto di cola che si ispira a una ricetta open source messa a punto in Inghilterra combinando sette diversi oli essenziali. Mostoh invece è il frutto della combinazione di sambuco e uva. L’ultima arrivata è l’Abbracciata creata nelle prime settimane del lockwdon e che nel nome, oltre all’ingredienti principale, vuole ricordare il desiderio di vicinanza proprio di quel periodo. In questo caso non troviamo ovviamente arance locali bensì quelle della Cooperativa SOS Rosarno utilizzate da Panificio Moderno per i canditi dei propri lievitati. La polpa, nel pieno rispetto dell’economia circolare, viene così utilizzata da Comunità Frizzante.




6 aprile:

Carbonara Day


L’occasione goliardica del Cabonara Day ci ha dato l’occasione di presentare a una platea molto ampia il progetto dei Presìdi Slow Food e alcuni incontri realizzati per il ciclo “Road to mountains”. L’iniziativa si è sviluppata come uno showcooking a distanza con la consegna a domicilio di un kit contenente gli ingredienti e la successiva connessione per seguire in compagnia dello chef la realizzazione della ricetta. Ai fornelli lo chef Federico Parolari, ospitato nella cucina dell’oleoteca di Olio Cru a Riva del Garda. Insieme a ingredienti trentini di prima qualità come la pasta Monograno Felicetti e le Uova di Montagna, la ricetta del gustoso piatto è stata composta con il pecorino del Monte Poro Presidio Slow Food e il guanciale del Suino nero dei Nebrodi Presidio Slow Food. A Finire il piatto il raro pepe di Rimbàs, Presidio Slow Food malesiano frutto del lavoro della comunità indigena degli Ibans.


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti