top of page

I Domini Collettivi e il Monte Bondone.Serata pubblica


Comunicato Stampa

I Domini Collettivi e il Monte Bondone.

Serata pubblica

Quando le collettività proprietarie conservano senza dissipare biodiversità e patrimonio materiale e immateriale delle Terre Alte per le generazioni future


Martedì 4 luglio 2023 alle 20.30 Slow Food Trentino-Alto Adige, Club per l’UNESCO di Trento e Associazione provinciale Amministrazioni Separate Uso Civico del Trentino organizzano preso la Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (CARITRO) in via Calepina 1 - Trento la Tavola Rotonda pubblica “I domini Collettivi e il Monte Bondone. Comunità che conservano senza dissipare il patrimonio per le generazioni future”. 

L’incontro vuole favorire nella cittadinanza la conoscenza della storia e della naturalità del Monte Bondone e delle comunità che hanno conservato e conservano tuttora un ambiente vivo e vitale.


Gli spazi di Dominio Collettivo del Monte Bondone sono territori di vita, salvaguardati dalle persone in carne ed ossa che vi poggiano realmente i piedi e che ogni giorno curano il patrimonio materiale e immateriale delle Terre Alte.

Sono sorretti da una antropologia anti-individualista e da un altro modo di possedere che conserva senza dissipare. In un momento storico contrassegnato dalla generale crisi climatica e dalla fragilità sempre più evidente degli ecosistemi alpini è necessario dialogare con i territori per implementare le azioni sostenibili e i comportamenti collettivi virtuosi. Verranno così raccontate tutte le iniziative fatte dal dopoguerra ad oggi per tutelare questo spazio vitale della città di Trento e gli strumenti legislativi che permettono di proteggerlo.


Intervengono, dopo i saluti di Tommaso Martini, presidente Slow Food Trentino-Alto Adige e Robert Brugger, neopresidente Associazione provinciale A.S.U.C. Trentino, Marta Villa, antropologa culturale del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università egli Studi di Trento che racconterà il caso virtuoso del Monte Bondone e della governance dei suoi Domini Collettivi dal punto di vista storico-antropologico e Mauro Iob, giurista del Centro Studi e Documentazione sui Domini civici e le Proprietà collettive del Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Trento che spiegherà l’importanza della Legge 168/2017, ideata dal prof. Paolo Grossi, attuazione autentica della Carta Costituzionale della Repubblica italiana.


Ivan Broll, presidente della ASUC di Sopramonte, Flavio Franceschini, presidente della ASUC di Vigolo Baselga e Silvano Baldessari, presidente della ASUC di Baselga del Bondone racconteranno le diverse azioni messe in atto a tutela del patrimonio naturale e culturale del Monte Bondone, le progettualità in essere e quelle future.


L’incontro sarà dedicato alla memoria del prof. Paolo Grossi, ex Presidente della Corte Costituzionale, ad un anno dall’improvvisa scomparsa a Firenze (4 luglio 2022), amico fraterno dei Domini Collettivi trentini e ideatore scientifico dalla sua fondazione con il prof. Pietro Nervi del Convegno annuale organizzato dal Centro Studi e Documentazione sui Domini civici e le Proprietà collettive del Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Trento, che quest’anno si svolgerà il 16-17 novembre 2023 per la sua 19^ RIUNIONE SCIENTIFICA dal titolo I domini collettivi nella fase della transizione ecologica: dalla tradizione alla convinzione. https://www.usicivici.unitn.it/convegni/29rs/home.html

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page