top of page

Presentazione Guida Osteria 2024 al Muse - martedì 28 novembre



Torna al MUSE anche quest’anno la presentazione della Guida Osterie d’Italia 2024, il sussidiario del mangiar bene che fotografa la vivacità di osti e ristoratori di tutta la penisola e delle nostre valli Trentine.

Martedì 28 novembre grande appuntamento nelle sale espositive del Museo della Scienza per una cena itinerante che è soprattutto un’esperienza e un viaggio nei sapori e nei saperi del mondo Slow Food.


Saranno diciotto i ristoranti presenti, ognuno dei quali proporrà un proprio piatto significativo componendo un menù del tutto originale. Le pietanze, nella piena adesione ai valori di Slow Food, sono realizzate tutte con ingredienti di produttori locali selezionati ed amici degli osti, materie prime di stagione e di alta qualità. Un percorso che ci porterà in tutte le valli del Trentino. Dalla Valsugana arriveranno il Ristorante Enoiteca Boivin di Riccardo Bosco, l’Osteria Storica Morelli con Fiorenzo Varesco, e Vea Carpi di Mas del Saro, da Albiano l’Agritur I do lumazi. La Val di Non è rappresentata dalla famiglia Sicher della Pineta Nature Resort, da Ivano di Osteria Casa de Gentili e dai fratelli di Nuzzo del Ristorante Nerina di Malgolo. Dall’Alto Garda la squadra dell’Osterie Le Servite e in Valle dei Laghi quella di Maso Limarò. Dalle Giudicarie il Rifugio Alpen rose. Dalla Vallagarina la Locanda delle Tre Chiavi con Sergio e Anna Rita e l’Hotel Martinelli nuovo ingresso in guida dalla Val di Gresta. Gli Altipiani Cimbri sono rappresentati dall’Albergo Corona e Osteria dell'Ancino mentre le Valli di Fassa e Fiemme da La Cantinetta di Varena, dalla Troticoltura Vinante di Masi di Cavalese e dall’Agritur Ciasa do Paré di Soraga. Ospite dal vicino Alto Adige Oskar Messner del ristorante Pitzock in Val di Funes. In rappresentanza del progetto dei Cuochi dell’Alleanza sarà presente Paolo Betti (ex gestore del Rifugio Maranza).


La serata sarà accompagnata dalla presenza dei Vignaioli del Vino Santo che porteranno in abbinamento la nosiola in diverse versioni e dai produttori dell’Enantio a piede franco Presidio Slow Food Vallarom, Roeno e Lorenzo Bongiovanni. Sarà possibile, inoltre, degustare la birra artigianale Impavida e l’acqua Levico.


La serata è un’occasione per conoscere anche il progetto dei Presìdi Slow Food del Trentino, non solo in quanto impiegati nelle ricette. Saranno infatti presenti alcuni produttori dell’olio extravergine di oliva da ulivi secolari (Maso Botes e Laghel7) e del miele di alta montagna alpina (Francesco Mezzo, Apicoltura Zanini e Apicoltura Moratti). Protagonista inoltre la filiera casearia con Riccardo Casanova del Caseificio Turnario di Peio.


Le porte del Muse per la cena itinerante si apriranno alle 20.00, permettendo ai presenti di avere un’esperienza gastronomica unica, una immersione nella cultura gastronomica Trentina. Dalle 19 un momento di confronto nella sala conferenze. La presentazione della Guida sarà infatti anticipata dagli interventi di Denise Eccher, che racconterà numeri e curiosità sull’edizione 2024, di Tommaso Martini e Marta Villa di Slow Food Trentino Alto Adige e del vice presidente di Slow Food Italia Raoul Tiraboschi.

Prenotazione obbligatoria scrivendo a slowfoodtaas@gmail.com


Presentazione Guida Osterie d’Italia 2024

Muse, Museo della Scienza – Trento

Martedì 28 novembre 2023 – ore 20.00

70 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page